photogallery

Oscar Pistorius guardava un porno la notte dell’omicidio di Reeva Steenkamp

Oscar Pistorius guardava un porno la notte dell'omicidio di Reeva Steenkamp

Pistorius (LaPresse)

PRETORIA – Dai tabulati del cellulare di Oscar Pistorius è emerso che nella notte del 14 febbraio 2013, quando perse la vita la modella Reeva Steenkamp, l’atleta stava guardando dei video porno.

Questa circostanza, a pochi giorni dall’udienza che lo vedrà comparire in tribunale con l’accusa di aver ucciso intenzionalmente la sua fidanzata, contribuirebbe a demolire il quadro di “coppia serena” che i difensori dell’atleta hanno descritto fin da subito dopo l’omicidio.

Reeva Steenkamp fu stata uccisa a colpi di pistola nella casa di Oscar Pistorius. Secondo gli avvocati di quest’ultimo, si sarebbe trattato di un incidente: la sparatoria è nata perché Pistorius temeva che qualcuno si fosse introdotto nell’abitazione.

Pochi giorni fa una perizia ha stabilito che al momento dell’omicidio il campione non indossasse le protesi alle gambe; questo dimostrerebbe che non si è trattato di un gesto premeditato, ma dettato dal panico.

 

 

To Top