Padova: pensionato non paga prostituta e scappa. Fermato dopo un inseguimento di 5 km

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 luglio 2015 11:58 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2015 11:58
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA – Prima si mette d’accordo con una prostituta e con lei passa una notte sfrenata di sesso. Poi, al termine delle nottataccia, l’uomo, un pensionato sessantanovenne, si rifiuta di pagare la prostituta. La donna, minacciata, chiama la polizia e così inizia una folle e breve fuga in macchina del pensionato tra le strade di Padova. Mario Rigon: questo il nome del pensionato fermato dagli agenti della squadra mobile dopo un rocambolesco inseguimento di cinque chilometri. La storia è raccontata dal Gazzettino.

Quando i poliziotti intervenuti in corso Stati Uniti, hanno intimato al 69enne di consegnare i documenti. Rigon sostiene di averli in macchina. Percorre pochi passi, raggiunge la sua Fiat Punto, si mette al volante e ingrana rapidamente la prima. I poliziotti risalgono a loro volta sulla volante e si gettano all’inseguimento. Mario Rigon fugge a tutta velocità lungo corso Messico. Poi si dirige verso il territorio di Ponte San Nicolò, con i poliziotti sempre alle calcagna. Incurante dei pericoli, l’anziano preme sull’acceleratore quando imbocca via Giorato. Non vuole farsi raggiungere dagli agenti. La sua folle fuga si conclude soltanto in pieno centro abitato a Roncaglia, dalle parti di via Aldo Moro, non lontano dalla sua abitazione. È qui che gli agenti riescono finalmente a bloccarlo. Durante la lunga fuga l’anziano ha più volte rischiato l’incidente mettendo a repentaglio con manovre spericolate l’incolumità degli automobilisti che incrociava sulla sua strada.