“Parco del sesso” di Pozzuoli a rischio chiusura: “Mancano permessi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2013 15:13 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 15:13

20130605_c2_clipboard02POZZUOLI – La Parada de l’Amor, il love parking, il “Parco del sesso” di Pozzuoli rischia la chiusura per mancanza di permessi. Il parco era stato inaugurato nei pressi della Solfatara, soltanto una settimana fa. La pratica giace da una settimana sulle scrivanie del Comune. Gli uffici comunali, prima di apporre il proprio timbro, stanno studiando ogni dettaglio. Daniele e Riccardo Casaletta, gli imprenditori, gli inventori del folle progetto, non hanno ottenuto il parere della soprintendenza per i Beni paesistici.

Ma Daniele Casaletta è sicuro della procedura che ha adottato. “Ho presentato al Comune una “Scia” – spiega – un procedimento per comunicare l’inizio immediato di attività. In questo documento, nella cui redazione sono stato seguito da un tecnico ho dichiarato di dare inizio a un parcheggio con sosta a bordo”.

“Nessuno ha mai autorizzato la realizzazione sul territorio comunale di un “parco dell’amore” o di strutture simili – aveva immediatamente comunicato il primo cittadino – In ogni caso ho disposto accertamenti con gli uffici comunali competenti, in modo da fare luce su tutti gli eventuali passaggi burocratici che sarebbero stati fatti e siamo pronti anche ad intervenire in forma di autotutela.”

Ma cosa sarebbe questo “Parco del sesso”? Il parking alla Solfatara è su due piazzole di sosta per 32 posti macchina, chiusi da pannelli divisori a garanzia della privacy delle coppie, lontani da occhi indiscreti e malintenzionati, dove coppie in auto cercano intimità, pagando 5 euro ogni due ore.