Pastore Usa: “In galera donne che nominano Dio durante sesso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2015 12:33 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2015 12:33
Pastore Usa: "In galera donne che nominano Dio durante sesso"

Pastore Usa: “In galera donne che nominano Dio durante sesso”

ROMA – Le donne che nominano Dio durante un rapporto sessuale meritano la galera. Per blasfemia. Se la stessa cosa la fanno gli uomini, invece, la pena è ignota. Parole di John Hagee, pastore della chiesa di Cornestone, in Texas.

Secondo il pastore, infatti, nominare Dio a letto è violare il secondo comandamento, ovvero “non nominare il nome di Dio invano”. A riportare le parole del religioso è Elisa D’Ospina per il Fatto Quotidiano:

“Non c’è peccato più grande dell’usare il nome di Dio durante il sesso. Questo è uno degli usi più sporchi, più sprezzanti e peccaminosi del nome del Signore che mi vengono in mente. Se fosse per me, metterei ogni singola donna o una ragazza che lo fa in carcere. Questo sarebbe un buon esempio della terribile punizione che deriva dal nominare il buon nome di Dio invano”.

Una cosa in particolare lascia perplessi. Nel suo attacco il pastore ha parlato solo di donne. Viene da chiedersi se gli uomini, secondo il pastore, possano nominare Dio durante il rapporto sessuale senza violare il secondo comandamento. Per ora non c’è risposta.