Patrick Buono scatta foto a mutandine di ragazzina: assolto perché non è reato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2015 14:48 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2015 14:33
Patrick Buono scatta foto a mutandine di ragazzina: assolto perché non è reato

Patrick Buono

PORTLAND – Ha scattato una foto alle mutandine di una ragazzina di 13 anni, volgendo l’obiettivo della macchina fotografica sotto la sua gonna. Una molestia detta “upskirting” che nonostante sia fonte di disagio per la vittima, non è riconosciuta come reato. Così l’autore della foto, Patrick Buono di 61 anni, è finito a processo ed è stato assolto perché “il fatto non sussiste“.

Alessandro Di Liegro sul Messaggero spiega che tutto si è svolto in un centro commerciale di Portland. Buono ha avvicinato la ragazzina e scattato la foto del suo intimo. Eric Butterfield, giudice del tribunale della Contea di Washington, ha assolto l’uomo, che non ha mai negato di aver scattato la foto e ha chiesto scusa per le sue azioni:

“La ragazza non si era accorta di essere sotto il mirino di Buono: è stata un’altra donna che ha assistito alla scena ad avvertire le guardie. Le telecamere di sorveglianza hanno poi verificato l’andamento dei fatti. Quel che ha fatto Buono in gergo si chiama “upskirting” ed è una pratica che ha causato molti problemi ai procuratori di altri tribunali nei quali non esistono leggi atte a prevenire che vengano tratte immagini non autorizzate e di nascosto.

Gli avvocati dell’accusa avevano chiesto che Buono venisse condannato per condotta indecente e immorale e accusato, inoltre, di invasione della privacy e tentata molestia sessuale su minore. Ma, secondo il giudice Butterfield, in realtà l’uomo non avrebbe violato nessuna delle leggi dell’Oregon e, quindi non sarebbe condannabile”.

La vittima, che ora ha compiuto 14 anni, ha testimoniato contro Buono ed è rimasta molto delusa dalla sentenza, spiega il procuratore generale Paul Maloney:

5 x 1000

“«È molto delusa dalla decisione del giudice, è una grande ragazza con una grande famiglia. Sono molto orgoglioso del suo coraggio, è una giovane donna in possesso di grande maturità». Maloney starebbe spingendo affinché in Oregon il reato di “upskirting” sia catalogato fra quello delle molestie sessuali”.