Patti Lateranensi: al bilaterale Italia – Santa Sede non si parla di Ici

Pubblicato il 17 Febbraio 2012 14:18 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2012 14:18

ROMA – E alla fine a palazzo Borromeo, nella bilaterale tra Stato italiano e Vaticano che si è tenuta il 16 febbraio, non si è parlato di Ici sui beni immobili alla Chiesa. Almeno a sentire il padrone di casa, l’ambasciatore italiano presso la Santa Sede, Francesco Maria Greco. Ma l’incontro è andato molto bene, come ha assicurato lo stesso presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, riferendo le voci dei diretti protagonisti.

Il tema, nodo cruciale nei rapporti tra i due Stati, ovviamente aleggiava nell’aria. Ma il presidente del Senato, Renato Schifani, ha osservato che “non può essere il problema dell’Ici a inquinare il rapporto tra Italia e Vaticano”. “La scelta del governo – ha continuato Schifani – risolve un problema che si trascinava da anni”. Il vertice si è svolto “in un clima di grande cordialità e collaborazione”. Quanto al premier, Mario Monti, lasciando Palazzo Borromeo ha soltanto sorriso, rivolto ai giornalisti, ma non si è fermato a dire la sua.

Alla bilaterale, accanto alla folta delegazione di ministri italiani (tra gli altri, oltre al capo della diplomazia, Terzi, le tre signore del governo, Cancellieri, Fornero e Severino, e tutti i ministri cosiddetti ‘cattolici’, Passera, Ornaghi, Balduzzi e Riccardi), ha partecipato la delegazione di porporati guidati dal segretario di Stato, Tarcisio Bertone, e dal presidente della Cei, Angelo Bagnasco.

Terminato il vertice, al tavolo, si sono uniti anche il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, i presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, e il presidente della Corte costituzionale, Alfonso Quaranta. Tra i temi trattati la crisi economica, ruolo dell’Italia in Europa, lavoro e disoccupazione e scuola. Al termine dei colloqui istituzionali, il ricevimento offerto sotto le volte rinascimentali, presenti, tra gli altri, il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, Angelino Alfano, segretario del Pdl, il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini; ed i ‘vertici’ romani, il governatore della Regione Lazio, Renata Polverini, Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, ed il sindaco della capitale, Gianni Alemanno.

Le immagini dell’incontro (foto LaPresse)