“Picha”: a Cadice per carnevale ci si veste da pene VIDEO FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 febbraio 2015 19:19 | Ultimo aggiornamento: 17 febbraio 2015 20:01

CADICE, ANDALUSIA, SPAGNA – La parola chiave è picha (o pisha), la località è Cadice (estrema punta a sud dell’Andalusia), l’occasione è Carnevale e l’abito è quello da Picha, la variante dialettale “caditana” della Polla, la parola con cui gli spagnoli dicono “cazzo”.

L’organo sessuale maschile nella penisola iberica è femminile, così come in tanti dialetti italiani da nord a sud (minchia, minca, mincia, fava, nerchia, pizza, pica, pinga, bega, brocia, coda, Renga, sardela, cella, cedda, ciolla, ciola, ciula, ciocca, ciota, cicella, ciaramedda, ciaramita, piciòlla, anghilla, marra, pistolla, pistola, bora, borrodda).

A Cadice (Cadiz in spagnolo), dove la picha è parte fondamentale dell’intercalare, dove è normale che per strada ti chiedano “Qué pasa picha?“, non poteva mancare a carnevale qualcuno che si aggiri per la città vestito da picha. “Los Pichas de Cai” hanno portato sul palco delle Chirigota, cioè delle tradizionali sfide canore di Carnevale fra squadre di uomini vestiti in maschera allo stesso modo, il costume da picha. “Los Pichas“, ovviamente, cantano “a cappella”.