Porta in aula foto hard della moglie per provare tradimento. Lei: “Quello sei tu”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2015 13:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2015 13:25
Porta in aula foto hard della moglie per provare tradimento. Lei: “Quello sei tu"

Porta in aula foto hard della moglie per provare tradimento. Lei: “Quello sei tu”

ROMA – La vicenda è ambientata a Ravenna. Durante un processo di separazione il marito ha portato in aula alcune foto che, a suo dire, dimostrerebbero il tradimento della moglie. Foto intime in cui si vedere la moglie mentre fa sesso con un uomo. Foto che però evidenzia solo le parti intime. E la donna sicura ha respinto le accuse: “Quello della foto non è un amante. Quello sei tu!”. Loro, due quarantenni, vivevano in un comune del Ravennate, come racconta il Resto del Carlino: 

Il matrimonio è durato una decina d’anni ed è finito nel 2012. Una storia comune a tante altre, alla quale quegli scatti ambigui e di dubbia provenienza hanno aggiunto un pizzico di pepe ma soprattutto tanto veleno. Lui li ha prodotti in sede di separazione giudiziale per dimostrare l’infedeltà della consorte. Quegli scatti compromettenti, sostiene lui, agitando la prova del tradimento, gli sono pervenuti da mani anonime, verosimilmente dal presunto amante di lei.

Ma la donna smentisce tutto. E, al contrario, si dichiara vittima di un tranello: dice che quelle fotografie sono state carpite dal computer di casa e che il soggetto maschile, ritratto durante un rapporto sessuale, era nient’altro che il marito. Ciò l’ha portata ad aggiungere al procedimento di separazione una denuncia.

Porta in aula foto hard della moglie per provare tradimento. Lei: “Quello sei tu"

Porta in aula foto hard della moglie per provare tradimento. Lei: “Quello sei tu”