Francia, prostitute in piazza contro la proposta di penalizzazione dei clienti

Pubblicato il 9 Luglio 2012 12:21 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 17:19

(Foto LaPresse)

PARIGI – Per manifestare contro il progetto della ministra delle Pari Opportunità francese Najat Vallaud-Belkacem che vuole penalizzare i clienti abolendo a termine la prostituzione, decine di lavoratrici del sesso, venerdì 6 luglio sono scese in strada in diverse città francesi: Lione, Marsiglia, Tolosa e ancora Limoges. Sabato 7 luglio invece, la stessa manifestazione si è svolta di Parigi. Con loro c’erano anche diverse decine di donne, uomini e travestiti scesi nelle strade a loro volta per sostenere la causa delle prostitute.

Molti di loro portavano il volto nascosto dietro una maschera e al collo degli slogan come ”Falsa morale, vera ipocrisia” o ancora ”Anche con una legge, ci saremo sempre”. Karen, 45 anni, ex segretaria e portavoce del movimento di Lione, chiede alla ministra Vallaud-Belkacem di riflettere bene sulla questione prima dell’incontro con le rappresentanti della professione. ”Vietare la prostituzione, non la farà sparire. Continueremo a lavorare, ma in modo clandestino e correndo dei rischi”, sostiene Karen, che si prostituisce da quando aveva 25 anni.