Rocco Siffredi ci ripensa, no addio al porno: “Resto in questa schifezza”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Marzo 2015 14:06 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2015 14:06
Rocco Siffredi cambia idea, no addio al porno: "Resto in questa schifezza"

Rocco Siffredi ci ripensa, no addio al porno: “Resto in questa schifezza”

ROMA – Niente addio al porno per Rocco Siffredi, ci ha ripensato. Dopo la promessa in diretta all’Isola dei Famosi, poi più volte ripetuta, il Re dell’hard fa marcia indietro: “Resto in questo mondo, me ne torno a Budapest, produco, dirigo, la pagnotta è lì. Cerco di portare un po’ di buon passato in questa schifezza che è l’hard oggi”.

In un’intervista al quotidiano il Mattino, Rocco spiega le ragioni della sua esperienza da naufrago:

“Ci sono andato per la terapia, per la dipendenza, dal sesso. Dovevo farcela, ce l’ho fatta. Era una sfida terribile con me stesso, con uno che non è mai andato dall’analista, anche perché l’analista lo facevo io. Ne sono uscito, ora posso ricominciare. E devo tutto alla mia famiglia”.

Ma rinunciare a una carriera che lo definisce in tutto e per tutto no, non se la sente. Se non altro proverà a restare dietro alla telecamera. Il suo sogno è di tornare al buon vecchio porno d’altri tempi, quello di Schicchi e di Moana Pozzi.

“I tempi sono cambiati. Se ripenso agli anni Ottanta… Schicchi, Moana, si faceva a botte per girare più scene. Oggi questi arrivano e giocano alla playstation. Li chiami e dici: guarda che siamo tutti pronti, e lui risponde che deve finire il livello. E le attrici? Rasate, di plastica, anzi legnose”.