Roma, 18enne stuprata davanti al deposito Atac: fermato un tunisino di 30 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 agosto 2015 14:31 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2015 14:31
Roma, 18enne stuprata davanti al deposito Atac: fermato un tunisino di 30 anni

Roma, 18enne stuprata davanti al deposito Atac: fermato un tunisino di 30 anni

ROMA – L’ha affiancata per strada e ha cominciato a conversare con lei. La giovane, di appena 18 anni, si è fidata e ha continuato a passeggiare con lo sconosciuto fin quando, giunti dinanzi al deposito degli autobus, lui l’ha afferrata di forza e trascinata in un luogo appartato. Le ha puntato un coltello alla gola e l’ha stuprata. E’ quanto accaduto lo scorso 20 luglio in piazza Caballini a Roma, in zona Pigneto.

Sconvolta e ancora sotto choc la giovane è poi riuscita a scappare e a chiedere aiuto ai dipendenti del deposito Atac. Immediata la chiamata ai Carabinieri e al 118. La giovane è stata trasportata all’ospedale San Giovanni Addolorata dove è stata visitata e medicata.

Il suo aggressore, un 30enne di nazionalità tunisina, è stato fermato poco dopo grazie alla descrizione fornita dalla vittima: si tratta di un senza fissa dimora già noto alle forze dell’ordine. Il gip di Roma gli ha convalidato il fermo e trasferito al carcere di Regina Coeli.