Roma, sesso con ragazzini rom nei treni a Termini: 8 arresti. Anche settantenni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2015 12:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 12:08
Roma, sesso con ragazzini rom nei treni a Termini: 8 arresti. Anche settantenni

La stazione Termini a Roma

ROMA – Sesso con ragazzini e ragazzine di 13 anni o poco più sui treni in sosta alla stazione Termini di Roma in cambio di qualche decina di euro, mai più di 50: con questa accusa la Procura di Roma ha arrestato otto persone tra Roma, Rieti e Pavia. Alcuni di loro, un uomo di 59 anni e uno di 79, sono stati arrestati mentre consumavano i rapporti sessuali con i ragazzini.

La stazione Termini, dal lato di via Giolitti, era il luogo di incontro tra i piccoli, per lo più di etnia rom, e i loro clienti. I rapporti sessuali, invece, si consumavano sui treni in lunga sosta, nei bagni pubblici della stazione o in case private, spiega Il Messaggero.

Le indagini erano iniziate circa un anno fa e hanno portato agli arresti con l’accusa di prostituzione minorile. Ma non si fermano qui: gli investigatori vanno avanti per capire se ci siano altre persone coinvolte.