Roma, sesso in strada vicino a Piramide: arrestato ragazzo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Settembre 2015 9:00 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2015 9:05
Roma, sesso in strada vicino a Piramide: arrestato ragazzo

Roma, sesso in strada vicino a Piramide: arrestato ragazzo

ROMA – Dopo i rapporti sessuali a Trastevere e il sesso orale praticato a Castel Sant’Angelo in pieno giorno, un nuovo caso di degrado si registra a Roma. Stavolta i protagonisti sono una coppia di 25 anni: lei nuda, lui sopra di lei in un aiuola proprio vicino alla stazione metro Piramide che facevano sesso e si riprendevano la scena con un telefonino. I gemiti e le urla hanno attirato i passanti, che hanno allertato i carabinieri. Il giovane, che ha tentato la fuga, è stato arrestato per atti osceni in luogo pubblico, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Riccardo Di Vanna sul Messaggero scrive che i due giovani, sudamericano lui e italiana lei, si erano appartati in strada la sera di domenica 6 settembre:

“Entrambi, sorpresi da una pattuglia dei carabinieri sono stati infatti denunciati per atti osceni in luogo pubblico e, per il ragazzo, è scattato anche l’arresto con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. All’intervento dei militari, il giovane, di origine sudamericana ma residente nella Capitale, avrebbe reagito tentando di darsi alla fuga e, una volta raggiunto da un agente, gli avrebbe assestato un calcio tra le gambe. Immediatamente fermato, il giovane è stato poi sottoposto a processo per direttissima dove, in attesa della prima udienza, il giudice del tribunale monocratico di Piazzale Clodio – su richiesta del pm Raimondo Orrù – ne ha già convalidato l’arresto, senza però disporre alcuna misura cautelare nei suoi confronti.

I fatti risalgono alle 8 di domenica quando la coppia decide di appartarsi in una aiuola spartitraffico nei pressi di viale Marco Polo, a poche decine di metri dalla piramide Cestia e dalla stazione Ostiense. L’ennesima fotografia del degrado della Capitale è quella catturata dal telefonino dell’imputato, che riprende la scena come fosse sul set di un improvvisato film a luci rosse, e che qualche inorridito passante non ha potuto far a meno di osservare. La ragazza, italiana del ’91, è nuda e il suo partner, incurante del luogo e delle circostanze, la abbraccia in una posizione che non lascia nulla all’immaginazione. La coppia – i due avevano bevuto – si è abbandonata a gemiti e urla che hanno attirato l’attenzione dei passanti. Che hanno chiamato il 112”.