Romania: Alexandra Olaru soffoca figlio neonato e brucia il corpo nella stufa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 ottobre 2014 11:15 | Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2014 11:17

BUCAREST – Ha soffocato il neonato che aveva appena partorito in casa, poi ha cercato di fare sparire il corpicino nella stufa, in un maldestro e macabro tentativo di cremazione. Una brutta storia che viene dalla Romania. Protagonista una studentessa di 17 anni, Alexandra Olaru.

L’adolescente a quanto pare ha tenuto segreta la gravidanza a compagni di scuola, amici e soprattutto genitori, anche se sembra impossibile nascondere un pancione di 9 mesi. Approfittando dell’assenza dei genitori la ragazza ha partorito da sola in casa per poi procedere all’uccisione e all’occultamento del corpo del bambino. A denunciare Alexandra sono stati i compagni di scuola, ai quali la ragazza ha accennato la terribile storia. Rischia l’ergastolo.

Romania: Alexandra Olaru soffoca il figlio appena nato, poi brucia il corpo

Romania: Alexandra Olaru soffoca il figlio appena nato, poi brucia il corpo

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other