Ronaldo mollato da sponsor per notte con prostitute. Tribunale: Va risarcito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2015 13:18 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2015 11:20
Ronaldo cacciato da sponsor per notte con prostitute. Tribunale: Va risarcito

Ronaldo cacciato da sponsor per notte con prostitute. Tribunale: Va risarcito

ROMA – Ronaldo porta a casa 550mila euro più gli interessi. Soldi che gli arrivano da uno sponsor che aveva indebitamente rescisso un contratto senza averne diritto. Una vicenda, raccontata dal Corriere della Sera, che risale al 2008 quando il calciatore (allora ancora in attività) fu pizzicato mentre trascorreva una notte con delle prostitute. Una condotta che secondo l’azienda, una multinazionale dei prodotti per capelli, “gettava discredito sul marchio” e che quindi giustificava il licenziamento.

Ronaldo, però, si è rivolto in tribunale e ha vinto. Scrive Luigi Ferrarella per il Corriere della Sera: Se un grande campione di sport, ingaggiato come testimonial da uno sponsor, «decide di trascorrere una notte con prostitute», allaccia «una relazione sentimentale non approvata dal pubblico, professa idee controcorrente o si converte a un credo religioso impopolare in un certo contesto storico e sociale», tutto ciò «attiene alla sua vita privata, al suo diritto di autodeterminarsi e di vivere come crede la sua sessualità», senza che «neppure astrattamente» ciò possa configurare la possibilità per lo sponsor di stracciare il contratto per «inadempimento di un (eventualmente nullo) obbligo contrattuale».