Dopo Sara Tommasi anche Vittorio Sgarbi nello spot di Marra

Pubblicato il 4 Settembre 2012 17:54 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 15:21

ROMA – Dopo Manuela Arcuri, Lele Mora e soprattutto Sara Tommasi denudata per protesta contro il signoraggio bancario, l’avvocato e filosofo Alfonso Luigi Marra si affida al volto conosciuto di Vittorio Sgarbi per promuovere i suoi libri. Il critico d’arte appare in un promo che dura 30 secondi e che verrà trasmesso anche dalla Rai: “Il sistema per fermare i libri di Marra gli ha scatenato contro i silenzi e le parole di chi ha il potere di influenzare i pensieri, ma è una violenza perché sono libri di un’importanza e una verità incomprimibili. Sono la nuova cultura. Leggili: non conoscerli è la nuova ignoranza…”.

Intanto l’avvocato Marra accusa YouTube di falsificare i numeri ed annuncia di voler denunciare il sito di condivisione video di Google:  “Dobbiamo denunciare YouTube alla Magistratura penale e agire presso i giudici civili per il risarcimento dei danni per la sua, ormai peraltro notoria e sistematica, attività di falsificazione del numero dei ‘non mi piace’, dei ‘mi piace’ e delle visualizzazioni. Falsificazione che fa per motivi sia commerciali (strategie di induzione a fare contratti a pagamento), che di regime (dosaggio ‘sapiente’ della visibilità/credibilità dei soggetti ‘scomodi’ e di quelli ‘funzionali al regime’). Prego gli internauti di fornirci ogni informazione in loro possesso o di unirsi a noi in queste azioni giudiziarie”.