Sasha Grey contro la Russia: “Mi hanno usato per campagna anti-Ucraina”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2015 18:23 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2015 18:23

ROMA – L’ex pornostar statunitense Sasha Grey ha accusato la propaganda russa, usando su Twitter l’hashtag #fuckpropaganda, di averla usata come nuovo volto di una campagna anti-Kiev, con una sua foto legata ad una falsa storia del conflitto ucraino diventata virale su Vkonakte, il Facebook russo.

Protagonista della storia una infermiera chiamata “Sasha Serova”, catturata dai soldati ucraini che poi la filmano mentre la umiliano prima di tagliare il suo corpo con una scure. Solo nel primo giorno ci sono stati 3500 “mi piace”. La pornostar era finita nel mirino dei blogger russi per essersi schierata a favore della causa ucraina.

“Per essere chiari, prima ero un nemico e ora un amico perché questo (l’uccisione dell’infermiera, ndr) è una presunta colpa degli ucraini”, ha scritto su Twitter. “Amo i miei fan russi, ma questa propaganda è andata troppo oltre”, ha aggiunto.

 

5 x 1000