Schermi 3D senza occhialini e pc ultrasottili al Consumer Electric Show 2012

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 7:10 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 11:21

LAS VEGAS – Dopo aver lanciato il televisore 3D con gli occhialetti, il Consumer Electronic Show, la kermesse mondiale dell’elettronica di Las Vegas, ospita quest’anno il debutto degli schermi televisivi 3D senza i famigerati occhialetti, che a quanto pare non riscuotono totalmente il favore del pubblico.

Alla vigilia dell’apertura del Ces, Toshiba ha infatti annunciato che entro il primo trimestre di quest’anno comincerà a vendere negli Usa il suo 55 pollici 3D senza occhialetti, dotato di una particolare tecnologia che in pratica ‘segue lo sguardo dello spettatore’ usando delle lenti per dirigere la luce separata nei canali destro e sinistro in nove differenti angolazioni. Questo consente che il televisore possa essere visto da punti e, soprattutto, spettatori differenti. Per di più si tratta di un 4K, ovvero di uno schermo con una risoluzione orizzontale di 4mila pixel. Il colosso giapponese ha già messo in commercio in Germania e in Giappone dei modelli precedenti, ma con una risoluzione inferiore.

Da MasterImage 3D arrivano invece due schermi 3D senza occhialetti da 4,3 e 10,1 pollici, indirizzati evidentemente a smartphone e tablet. La casa giapponese non ha reso noto i nomi dei suoi partner e promette però immagini molto nitide e brillanti, e soprattutto con un ampio angolo di visuale.

Tra i ventimila prodotti degli oltre 2700 espositori di Las Vegas, alla kermesse mondiale dell’elettronica ci potrebbe essere il nuovo ‘prodotto di punta’ dei prossimi anni. Al Ces hanno infatti debuttato negli ultimi 40 anni, nell’ordine: il videoregistratore, le console Atari, Commodore 64, gli orologi digitali economici, i Cd e le videocamere digitali, Tetris, le console Nintendo e Xbox 360, il Blu Ray, i televisori HD da 150 pollici, quelli 3D con e senza occhialetti, e ultimamente varie generazioni di tablet e netbooks Android. Una lunga lista che però comprende anche prodotti come Laser Disc, minidisc, Microsoft Bob e Apple Pippin (la console di Cupertino del ’96), che dopo il clamore iniziale hanno avuto risultati meno brillanti del previsto e oggi sono ricordati a malapena.

I candidati al successo al Ces 2012 che rappresenta un’industria da quasi mille miliardi di dollari (il 23 per cento in Europa occidentale) di fatturato nel 2011, perònon mancano. E sui 28 campi di football americano a cui corrisponde lo spazio espositivo della fiera e sui quali sono attese 150 mila persone, sono già annunciate numerose novità che vanno dai televisori Smart, Oled, SuperHD da 4000 pixel di risoluzione e 3D come quello della coreana LG da 84 pollici, a quelli solo 3D ma ‘compatti’, da appena sette o 10 pollici, agli Ultrabooks, i nuovi portatili con processori Intel che, insieme ai tablet con il nuovo sistema operativo Android 4.0, ancora conosciuto come ‘Ice Cream Sandwich’, dovrebbero sfidare il predominio degli iPad sul mercato, o comunque il successo del Kindle Fire.

Per quanto riguarda gli Ultrabooks, nuova generazione di pc portatili ultrasottili, sono attese tra le altre la presentazione dell’Hp Envy Spectre, spesso appena un centimetro e con pannello posteriore di vetro simile a quello dell’iPhone 4S, e di un Lenovo con doppio sistema operativo Windows/Android. Per quanto riguarda i tablet, sono molto attesi anche quelli con l’Android 4, con schermo da sette pollici.

A seguire alcune immagini della presentazione di alcuni dei prodotti presenti in fiera (foto Ap/LaPresse):