Selfie maledetti, l’ultimo spericolato scatto prima di morire (FOTO)

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 settembre 2014 13:48 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2014 13:48

ROMA – C’è Xenia Ignatyeva, 17 anni, che sorride guardando in camera mentre è sospesa nel vuoto su un ponte, poco prima di perdere tragicamente l’equilibrio e morire. E Jaren Hernàndez, 13 anni, che voleva farsi un autoscatto sulle rive del fiume El Tunal a Durango, in Messico ma è scivolata e annegata. Oscar Otero Aguilar voleva una foto da duro da mettere sul suo profilo Facebook ma si è accidentalmente sparato alla testa mentre era in posa e non è sopravvissuto.

Sono storie di selfie maledetti che il sito www.webnir.com ha raccolto in una gallery da brivido. Foto fatali e spericolate, scattate pochi istanti prima di morire, ma che evidentemente non sono bastate come ammonimento contro la selfie-mania.

Non ci sono solo foto di ragazzini spericolati in cerca di gloria: a dicembre 2012 la pop star messinana Jenni Rivera e il suo entourage si sono stretti in un selfie prima del decollo a bordo del loro jet privato. L’aereo poco dopo è precipitato non lasciando superstiti.

Il 26 aprile 2014 in North Carolina, Courtney Sanford si è scattato una foto in macchina mentre ballava Happy: pochi istanti dopo si è andato a schiantare contro un camion. E poi ci sono Gary Slok e sua madre che sorridono nel loro ultimo selfie a bordo del Malaysian Airlines MH17. Era il luglio scorso e il loro aereo è stato abbattuto in volo mentre sorvolava l’Ucraina.