Sesso, menù per rendere meglio sotto le lenzuola: cozze, ostriche, miele e uova

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 settembre 2014 16:42 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2014 16:42
Sesso, menù per rendere meglio sotto le lenzuola: cozze, ostriche, miele e uova

Sesso, menù per rendere meglio sotto le lenzuola: cozze, ostriche, miele e uova

ROMA- Cozze, vongole e ostriche, miele e uova oltre che l’immancabile peperoncino e il cioccolato. E’ il menù perfetto per rendere al massimo tra le lenzuola. Questo, almeno,  il suggerimento che arriva dall’87° Congresso Nazionale della Società Italiana di Urologia (Siu)in corso a Firenze, dove gli esperti hanno discusso delle ultime ricerche in materia di alimentazione e sessualità al maschile, puntando l’attenzione in particolare sulla fertilità.

“Esistono cibi che, più di altri, possono dare una marcia in più sotto alle lenzuola – spiega Vincenzo Mirone, segretario generale della Siu -alcuni sono conosciuti come il peperoncino, altri sono meno noti come l’avena o il miele, che riattivano la produzione di testosterone aumentando la libido. Nel menù che accende la passione di lui poi entrano a pieno diritto le uova, che riequilibrano i livelli degli ormoni maschili aumentando il desiderio; le ostriche e i frutti di mare, che abbondano di zinco essenziale per il liquido spermatico e una buona eiaculazione; il cioccolato, utile anche per lei perché riduce lo stress e aiuta il rilascio di serotonina”.

Per la fertilità, invece, si ai cibi ricchi di vitamina c che migliorano la qualità dello sperma (spremuta di arancia e pompelmo a colazione, un’insalata di pomodori condita con il basilico o arricchita di verdura a foglia verde come la rucola a pranzo) si a cavoli, broccoli, spinaci e legumi che aumentano la produzione di spermatozoi, si alle noci che li rendono più attivi e mobili e si anche allo zafferano, al fegato, al pollo e al pesce, che ne migliorano la qualità e prevengono i difetti.

No invece alle bevande zuccherate, a un consumo troppo abbondante di carne rossa e processata industrialmente, a fritti, merendine e a tutti gli alimenti che contengono troppi grassi saturi. Infine, moderazione con l’alcol.