Sesso sadomaso ad Harvard: nasce un club esclusivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2012 17:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2012 18:13
sadomaso-sesso

Il sadomaso

NEW YORK – Il più antico e prestigioso ateneo americano ha ufficialmente riconosciuto l’Harvard College Munch, il primo club studentesco in 376 anni di storia che promuove tra i suoi affiliati “pratiche sicure di sesso sadomaso“.

Jeff Neal, il portavoce dell’ateneo, ha però tenuto a precisare che “il college non avalla le opinioni e le attività di questo come di ogni altro club studentesco indipendente”. Il riconoscimento permette ai soci, già una trentina ma che hanno chiesto di restare anonimi, di incontrarsi per pranzo o cena sul campus e di chiedere sovvenzioni al pari di altri gruppi studenteschi più normali come l’Harvard Choir e il Mathematica Club. L’Harvard Crimson, giornale ufficiale degli studenti, ha dato il benvenuto al nuovo gruppo in un editoriale: “Ha un obiettivo importante che non merita di essere sensazionalizzato: un invito alla tolleranza, un approccio maturo e l’accettazione di interessi sessuali alternativi”.

Il Munch non nasce come club per la pratica del sesso alternativo, ma l’idea è quella di fare dimostrazioni e incoraggiare discussioni. Nel suo statuto si afferma infatti che contatti sessuali alle riunioni sono assolutamente proibiti. L’idea è di fare dimostrazioni e incoraggiare discussioni tra gli affiliati. C’è un precedente storico: nel 2003 il governo studentesco della Iowa State University aveva finanziato un club di bondage argomentando che si trattava di “un trionfo della diversità”.  Una ragazza ha raccontato: “Sono stata colpita con un frustino da cavallo, una cintura, una canna. A volte ci fermiamo a metà quando ci rendiamo conto che andiamo a Harvard. È così strano”.