Cartelli in metro a Shanghai: “Donne, se vestite in modo sexy sarete molestate”

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 27 Giugno 2012 16:46 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2012 17:15

SHANGHAI – Donne di Shanghai, siete avvertite: se vi vestite in modo sexy potrete essere molestate. Recita così un manifesto apparso sulla linea 2 della metropolitana della città più popolosa della Cina. Onde evitare qualsiasi dubbio sul manifesto c’è anche la foto di una giovane passeggera con una gonna trasparente. Nulla di volgare se confrontato alle mise proposte da certe “arcorine” nostrane. Ma per la Repubblica Popolare Cinese abbastanza scoperte da provocare desideri irrefrenabili. Per questo l’avvertimento. Quasi a giustificare chi fosse preso da voglie che non sentono rifiuti.

La didascalia alla foto è chiara: “Vestirsi in questo modo renderebbe insolito per una donna non essere molestata. Ci possono essere dei pervertiti sulla metropolitano ed è difficile allontanarli. Per favore, signore, abbiate rispetto di voi stesse”.

Naturalmente le reazioni, soprattutto femminili ma non solo, non si sono fatte attendere. Soprattutto sulla Rete i commenti sono andati dal “Vestirmi come mi va è un mio diritto che non lede i diritti altrui” al “Se pensi che una donna sia vestita in modo inappropriato puoi chiamare la polizia, ma questo non significa che puoi molestarla”.

Ma tutto il mondo è paese. E quindi c’è stato anche chi ha scritto che se una donna viene molestata sulla metropolitano lo è perché probabilmente lo ha chiesto.

Attraverso altri cartelli sulla linea di trasporto è arrivata la risposta delle passeggere della metropolitana: “Posso essere volgare, ma tu non mi puoi molestare”. Come qualcun’altro ha notato in un commento su Internet, “Nei casi di molestie perché ad essere accusata è sempre la vittima?”.