Siti porno e chat per 8 ragazzi italiani su 10. Rischio eiaculazione precoce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Aprile 2015 12:34 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2015 12:34
Siti porno e chat per 8 ragazzi italiani su 10. Rischio eiaculazione precoce

Siti porno e chat per 8 ragazzi italiani su 10. Rischio eiaculazione precoce

ROMA – I giovani italiani preferiscono il sesso virtuale. O quanto meno lo praticano spesso: otto su dieci vanno abitualmente su siti e chat porno. Con conseguenze sulla vita (e i rapporti) reali: calo del desiderio per uno su sei, eiaculazione precoce per quattro su cento e problemi ad eiaculare per altrettanti.

I dati arrivano da una ricerca dell’Università di Padova, che ha osservato quasi novecento studenti delle scuole medie e superiori. Dai dati raccolti dagli studiosi è emerso che otto studenti su dieci guardano abitualmente materiale pornografico online, alcuni (l’8%) persino più volte al giorno.

E se per quasi tutti andare sui siti porno è un’abitudine, per uno su dieci è addirittura una dipendenza. E se la ricerca del sesso sul web diventa un’ossessione, questo si ripercuote anche sulla vita reale. I comportamenti sessuali dei giovani che frequentano i siti pornografici per più volte alla settimana risultano “compromessi” in un caso su quattro. Tra chi frequenta spesso chat e siti porno sono più diffusi disturbi dell’eiaculazione e calo della libido. E aumenta la frequenza della masturbazione, con il rischio di avere orgasmi precoci.