“Sul mio corpo”, versione bergamasca di “Cinquanta sfumature di grigio”

Pubblicato il 13 Luglio 2012 13:02 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 17:18
sul mio corpo sonia rottichieri

La copertina di “Sul mio corpo”

BERGAMO – Esiste anche la versione italiana di “Cinquanta sfumature di grigio”. Lo ha scritto una dottoressa della provincia di Bergamo. Lei si chiama Sonia Rottichieri e il libro si chiama “Sul mio corpo”.

Un libro che sarebbe stato scritto sulla base delle confessioni delle sue pazienti. Spiega Rottichieri: “Non è un’autobiografia nel senso personale, quanto piuttosto in senso professionale, dal momento che per anni ho ascoltato le mezze confidenze di molte pazienti, donne che si piegavano ai voleri del proprio uomo quasi non ritenendosi degne di meritarne l’amore e le attenzioni”.

La storia: una donna di circa 40 anni è annoiata dalla vita. Allora decide di dare una scossa alla propria vita sessuale: risponde a un annuncio trovato su internet e incontra l’uomo che le sconvolgerà l’esistenza.

5 x 1000

L’uomo ama i giochi “estremi”, fatti di dominatori e dominati. Lui è il dominatore, lei sarebbe la sottomessa. Sarebbe perché col passare del tempo a lei piacerà così tanto questo ruolo da diventare “padrona” attraverso la sottomissione.

Tra i due comincia una relazione fatta di sesso estremo, con cose che la donna non aveva mai lontanamente immaginato.

Secondo la Rottichieri, che è di Sorisole, la verità è che le donne “vogliono tornare a essere geishe”.