Spende 30mila € al bordello e li dichiara al fisco: denunciato per frode

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2014 0:36 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2014 0:36
Spende 30mila € al bordello e li dichiara al fisco: denunciato per frode

Spende 30mila € al bordello e li dichiara al fisco: denunciato per frode

VICENZA – Un imprenditore di Vicenza è finito nei guai col fisco per aver inserito le fatture di un bordello in Austria tra le spese della dichiarazione dei redditi. Spese per ben 30mila euro, con fatture per “prestazioni di servizio“, che hanno insospettito l’Agenzia delle Entrate. E così dopo un controllo l’imprenditore di Vicenza di 46 anni è stato segnalato per dichiarazione fraudolenta.

Benedetta Centin sul Corriere della Sera scrive:

“Socio di una ditta meccanica, avrebbe inserito nella dichiarazione aziendale dei redditi una serie di fatture per «prestazioni di servizio», per un totale di 30mila euro: prestazioni ottenute da un bordello austriaco. Per l’Agenzia delle Entrate, infatti, le ricevute incriminate sono state rilasciate da una casa di appuntamenti – molto frequentata visto l’importo -tanto che ha fatto scattare la segnalazione in procura a Vicenza per dichiarazione fraudolenta.

Questo il reato di cui si trova a rispondere un imprenditore 46enne di origini meridionali ma da molti anni residente nel vicentino. Dagli accertamenti effettuati è infatti emerso che chi aveva emesso le fatture era un’agenzia austriaca che gestisce un noto bordello e pure un giro di escort. Non quindi proprio spese aziendali, da inserire in contabilità, ma del tutto extra.