“Squirting project”, creativi e grafici illustrano l’eiaculazione femminile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 15:49 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 15:49

ROMA – Cinquanta tavole disegnate da grafici e creativi e fotografi dedicate a un tema: l’eiaculazione femminile. E’ Squirting project”, il progetto di un collettivo che si chiama Massoneria creativa.

“Inizialmente c’è stata una certa reticenza nell’affrontare la questione, soprattutto dalla parte femminile del gruppo. Il mio obiettivo, nel lanciare il tema, era di mostrare che donne e uomini hanno uguali potenzialità – spiega Giuseppe Truscelli, tra i fondatori e coordinatori della Massoneria creativa. – L’esperimento si è rivelato utile per spezzare le inibizioni e le timidezze. È stato un progetto divertente, soprattutto perché molti non avevano idea di che cosa fosse lo squirting. Posso quindi dire che è stato anche educativo”.

Il tema è dibattuto: l’eiaculazione femminile esiste oppure no? Ci sono infatti due tipi diversi di eiaculazione: una con poco e denso fluido che arriva dalle ghiandole di Skene (o “prostata femminile”) e una più abbondante chiamata squirting, ovvero “spruzzo”. Questa ultima sarebbe, secondo alcuni studi, composta anche da urina.