Stefano Caserta, arrestato “re della movida” per 400 stripper non in regola

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2015 14:01 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2015 14:09
Stefano Caserta, arrestato"re della movida" per 400 stripper non in regola

Stefano Caserta, arrestato”re della movida” per 400 stripper non in regola

PORDENONE – Oltre 400 ballerine di lap dance che lavoravano senza un regolare contratto ed evasione fiscale per 3 milioni di euro. Queste le accuse rivolte a Stefano Caserta, il re della movida del nordest Italia, che è stato arrestato nella notte tra 18 e 19 febbraio a Pordenone.

Caserta, 50 anni e residente a Pozzuolo, in provincia di Udine, è il noto amministratore di due società, i cui beni sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza che l’ha arrestato, scrive il Gazzettino:

“Caserta è stato il titolare del “Millelire” di Zoppola fino al 2012, storico locale di lap dance. Ora gestiva il “Parco delle Rose” a Pozzuolo, dove è stato arrestato.

Il noto imprenditore-manager, secondo le accuse, avrebbe sottratto al Fisco redditi per oltre 3 milioni di euro, Iva per 850 mila euro e imposta sugli intrattenimenti dal vivo per altri 750 mila euro.

È inoltre in corso il sequestro di beni immobili e mobili per un milione di euro nelle province di Pordenone, Venezia, Milano, Bologna, Ferrara, Treviso e Trieste. Individuati anche 400 lavoratori e lavoratrici irregolari: sono quasi tutte lap-dancer o “intrattenitrici notturne”.