Tenta stupro, lei si difende e lo riduce così FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Dicembre 2015 17:19 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2015 17:19

SHEFFIELD – Si è ubriacato, si era appoggiato dietro a un muro e si è messo a caccia di una preda. Cercava una donna sola. Voleva stuprarla. Qualcosa, però, per fortuna non è andata secondo i piani di Jonothon Holmes. L’uomo, infatti, è stato malmenato e neutralizzato da quella che secondo i suoi piani doveva essere la sua vittima. La donna è riuscita a difendersi, a ferirlo e quindi anche a chiamare i soccorsi. Arrestato, Holmes è stato condannato a quattro anni e mezzo di carcere per la violenza sessuale.

Succede tutto a Sheffield, in Inghilterra. La sera del tentato stupro Holmes, ubriaco, dopo essersi appostato dietro ad una siepe individua la sua vittima e la segue in una strada isolata. All’improvviso la assale alle spalle, la spinge contro un cespuglio, le infila la lingua in bocca, le dice: “Questo ti piacerà”. La donna, però, reagisce. Lo morde, poi lo colpisce con una serie di pugni e di graffi al viso.  Quindi chiede aiuto.

Per Holmes, malmenato e stordito dalla sbronza, la fuga è impossibile. “Se quell’uomo mi avesse violentato la mia vita sarebbe finita, tanto valeva farmi uccidere lì”, ha raccontato la vittima di Holmes alla Corte di Sheffield, “Ero così terrorizzata, ma così arrabbiata”.

Tenta stupro, lei si difende e lo riduce così FOTO

Tenta stupro, lei si difende e lo riduce così