Trieste, 20 bimbe abusate in pediatria: infermiere a processo

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2015 16:38 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2015 16:39
Trieste, 20 bimbe abusate in pediatria: infermiere a processo

Trieste, 20 bimbe abusate in pediatria: infermiere a processo

TRIESTE – E’ accusato di aver abusato sessualmente di almeno venti bambine, tutte pazienti dell’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste. Il presunto orco sarebbe un infermiere, Marco Cosolo, di 59 anni, che avrebbe approfittato del proprio ruolo all’interno del reparto di ortopedia per avvicinare le sue giovani vittime, di età compresa tra i 2 e i 15 anni, per toccarle in modo appropriato e filmare le “visite” con una penna micro spy. L’uomo è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico.

I fatti risalirebbero ad oltre un anno fa: in casa dell’uomo sarebbero stati trovati ben 250 video e migliaia di foto, presumibilmente rubate all’insaputa delle piccole pazienti con la spy pen. Ma non solo: ad incastrarlo ci sarebbero anche le immagini delle telecamere installate dagli investigatori all’interno del reparto.

L’infermiere si trova attualmente agli arresti domiciliari: martedì si è svolta l’udienza preliminare davanti al Gip Luigi Dainotti del Tribunale di Trieste.