Troppo ubriaco per erezione, rivuole soldi dalla prostituta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Dicembre 2015 1:02 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2015 1:08
Troppo ubriaco per erezione, rivuole soldi dalla prostituta

Foto d’archivio

TREVISO – Si apparta con una prostituta ma è troppo ubriaco per avere un’erezione. Quando chiede alla prostituta di restituirgli i soldi perché il rapporto sessuale non è stato consumato, di fronte al rifiuto della giovane prima le avrebbe strappato di mano la borsetta e poi le avrebbe preso anche il cellulare. In sintesi è la “serata brava” costata un processo per rapina a un 29enne di Conegliano (Treviso), sposato e padre di famiglia.

A trascinarlo in aula è stata la stessa vittima, una 30enne romena che si prostituiva a Spresiano, e un transessuale amico della giovane che sarebbe intervenuto quella notte – era il 25 luglio del 2013 – in aiuto dell’amica. Accuse che incastrerebbero l’imputato alle proprie responsabilità, ma che il diretto interessato respinge dichiarandosi del tutto innocente.