Tutti pazzi per il “Vada a bordo” di De Falco: in Rete spunta la t-shirt

Pubblicato il 18 Gennaio 2012 12:46 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2012 12:46

ISOLA DEL GIGLIO (GROSSETO) – L’urlo pieno di rabbia del comandante della capitaneria di porto Gregorio De Falco che ordina quasi incredulo all’ormai ex comandante Schettino di tornare immediatamente a bordo della “sua” nave, sta facendo il giro del web ed è stato ripreso da decine di siti in tutto il mondo.

Si tratta dell’ordine perentorio, autoritario e disperato allo stesso tempo che viene riassunto nella frase, pronunciata dallo stesso De Falco, “torni a bordo, cazzo!”. Dopo i siti, in Rete spunta anche la maglietta con la scritta che ha reso famoso questo anonimo ufficiale della Capitaneria di Porto di Livorno e che fa gridare con orgoglio agli italiani che “per ogni Schettino c’è anche un De Falco”.

La maglietta "vada a bordo, cazzo"