Valeria Marini e Giovanni Cottone: sesso sì, affetto no. Matrimonio consumato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2014 23:55 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2014 23:55
Valeria Marini e Giovanni Cottone: sesso sì, affetto no. Matrimonio consumato

Valeria Marini in topless (foto Novella 2000)

ROMA – Valeria Marini e Giovanni Cottone hanno fatto sesso. Il matrimonio è stato “consumato” dal punto di vista fisico, ma no da quello affettivo. In un’intervista a Chi, la Marini corregge quanto aveva in precedenza detto per la richiesta di annullamento delle nozze alla Sacra Rota.

Ha spiegato la Marini:

Matrimonio non consumato non si riferisce evidentemente alla mancanza di rapporti fisici ma ad un’incolmabile distanza affettiva”.

“L’ho sposato per amore, ma dopo le nozze si è trasformato in un altro uomo. Volevo un figlio, ma di figli non c’era il tempo di parlarne. Non vedevo mai mio marito. E quando lo vedevo si parlava solo di lavoro. Con discussioni infinite”.

“E ciao ciao famiglia. Io non sono una che si arrende, sono tenace: ma ho avuto davanti a me un muro di gomma. Con lui la mia vita era tutta un “forse”. Nessuna certezza. Era diventato impossibile continuare dopo quella metamorfosi a cui avevo assistito”.

Nel frattempo Valeria Marini ha iniziato una storia con Antonio Brosio, ex tronista di Uomini e Donne, che i giornali di gossip hanno maliziosamente definito il suo toyboy