Veneto, sesso per soldi con ragazzo di 16 anni: in sette a processo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 luglio 2015 13:53 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2015 13:53
Veneto, sesso per soldi con ragazzo di 16 anni: in sette a processo

(Foto d’archivio)

TREVISO – Prostituzione minorile: sette persone sono finite sotto inchiesta in Veneto con l’accusa di aver pagato un ragazzo di sedici anni in cambio di rapporti sessuali. Tra gli imputati, scrive Gianluca Amadori sul Gazzettino, ci sono anche professionisti e insegnanti.

Il giovane ha raccontato di essersi prostituito per circa un anno. I clienti lo contattavano su internet e poi si organizzavano gli appuntamenti in hotel. A scoprire tutto, spiega Amadori, è stata la madre del ragazzo:: si era resa conto di alcuni comportamenti strani del figlio, e lui alla fine le aveva confidato tutto, raccontando di aver iniziato “per gioco”, pubblicando un annuncio su internet, e finendo poi a farsi pagare per sesso con uomini.

Scrive Amadori:

“A chiedere il rinvio a giudizio per tutti è stata il sostituto procuratore di Venezia, Alessia Tavarnesi e l’udienza si terrà domani mattina, davanti al giudice Andrea Odoardo Comez.

Con molte probabilità i legali cercheranno di dimostrare che nessuno degli imputati era consapevole della minore età del ragazzo che si stava prostituendo, in quanto il suo aspetto faceva pensare che avesse ben più di 18 anni. Davanti al giudice il giovane si è costituito parte civile: all’epoca dei fatti abitava nel trevigiano, ma ora ha cambiato residenza”.