Ventimiglia, le baby prostitute al magistrato: “Abbiamo imitato quelle di Roma”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2014 16:51 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2014 16:51

prostituzione2_casa_chiusa_0GENOVA – ”Abbiamo avuto l’idea dopo avere letto delle baby prostitute di Roma. Ci siamo ispirate a loro”. E’ quello che hanno raccontato le due ragazzine di Ventimiglia, di 14 e 15 anni, scoperte a prostituirsi con uomini dai 30 ai 60 anni, sentite dal gip Massimo Cusatti nel corso dell’ incidente probatorio. Le due giovanissime hanno confermato quanto già raccontato agli inquirenti a fine febbraio dopo che era stato scoperto il giro a seguito della denuncia di un potenziale cliente che si era poi spaventato e aveva raccontato tutto alla polizia.

”Abbiamo avuto alcuni rapporti sessuali non completi – hanno detto – ma in un caso ci siamo spaventate e siamo scappate”. Le ragazze hanno raccontato di avere messo un annuncio su internet, in un sito di incontri, e di avere agganciato così i clienti a cui chiedevano somme elevate. In realtà però le cifre effettivamente pagate oscillavano dai 30 ai 100 euro. Il pm Pier Carlo Di Gennaro ha indagato cinque persone. Dopo l’incidente probatorio, il magistrato chiuderà l’indagine e chiederà il rinvio a giudizio degli indagati.