Verona, trascina ex moglie in garage: la bastona, le taglia gola e la violenta

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 luglio 2015 15:29 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2015 15:29
Verona, trascina ex moglie in garage: la bastona, le taglia gola e la violenta

Verona, trascina ex moglie in garage: la bastona, le taglia gola e la violenta

VERONA – Ha trascinato l’ex moglie in garage: l’ha bastonata, le ha tagliato la gola e poi l’ha violentata. Per questo Abdelkader Cheriff, tunisino, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e violenza sessuale. La donna, di nazionalità marocchina, è miracolosamente sopravvissuta alla violenta aggressione grazie all’intervento del compagno e di suo padre.

La macabra storia si svolge a Dossobuono, in provincia di Verona. Alcuni giorni fa l’uomo si è recato a casa della vittima, dalla quale si era separato da circa un anno. Ne è nata una discussione animata finita culminata all’interno di un garage, dove Cheriff ha trascinato l’ex moglie e l’ha colpita alla testa con un bastone. Quindi le ha sferrato una coltellata alla gola. Infine si è sfogato sul corpo della donna, ormai priva di sensi e l’ha stuprata.

Fortuna che una vicina di casa si è accorta dell’aggressione in corso ed è subito corsa a chiedere aiuto. Il padre della vittima e il suo attuale compagno si sono precipitati sul posto: si sono scagliati contro l’uomo e lo hanno picchiato, lasciandolo a terra svenuto. Poi hanno chiamato i carabinieri che lo hanno arrestato. Contro di lui il magistrato ha formulato anche l’ipotesi aggravante della crudeltà. “In 16 anni di carriera non mi era mai capitato di vedere una cosa simile”, ha confessato al Gazzettino il comandante dei Carabinieri.