Video amatoriale con pornostar nuova moda. Sofia Cucci spiega come funziona

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2015 13:32 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2015 13:32
Video amatoriale con pornostar nuova moda. Sofia Cucci spiega come funziona

Sofia Cucci (foto da LiveSofia)

ROMA – Sei innamorato di un’attrice hard e vuoi un filmino privato con lei? Basta pagare. Oggi le pornostar più richieste offrono video hard fai da te con i fan. A uccidere il mondo del porno è stato internet: infatti il mercato homevideo è finito a causa dei video porno gratis in Rete.

Ormai i video hard sono ovunque e gratis, ed ecco che una pornostar, per fare soldi oggi, usa siti e webcam a pagamento. A tirare è soprattutto l’amatoriale. Il crollo dei compensi ha spinto molte attrici anche a ripiegare sulla prostituzione. Milly D’Abbraccio, famosa pornostar italiana, oggi chiede fino a mille euro per un incontro.

L’ultima frontiera sono però i “porno-souvenir”, ricordi a luci rosse in cui lo spettatore diventa per la prima volta protagonista. Sofia Cucci, pornostar di origini romene, ad esempio, i porno-souvenir li fa da un paio d’anni. Vedere livesofia.com alla voce casting.

“Tutte le pornostar offrono oggi questo prodotto – dice la Cucci a Repubblica.it – con due tariffe. Per quella più bassa, il fan gira il film, copre i costi di produzione, troupe e location, ma non paga il mio cachet perché acconsente che il video venga diffuso anche sul mio sito a pagamento. Il fan gira il video hard e se lo porta a casa, ma non acconsente che venga pubblicato in rete. Insomma, nessuno lo vedrà tranne lui o qualche suo amico. In cambio mi deve pagare il cachet. Sia chiaro: i film vengono girati sempre alla presenza di operatori professionisti e in studi televisivi. Io già ne ho fatti una decina e ho una lunga lista d’attesa”.

I costi dipendono dalla notorietà della pornostar: si va dai 1.500 ai 2.500 euro.

“Il cliente tipo? Fan sfegatato e di lungo corso tra i 40 e i 50 anni e benestante. Ma c’è chi non si accontenta. Pochi, i più esigenti, chiedono il pacchetto lusso: video hard con due attrici. E lì, naturalmente, i costi raddoppiano”.