VIDEO YouTube: vende verginità su web, compratore la stupra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2015 12:43 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2015 12:53

PERM (RUSSIA) – Una giovane attrice azera che voleva vendere la sua verginità per 13mila euro è stata violentata. La giovane, oltre ad essere stata violentata è stata costretta a posare per delle foto erotiche ed è poi riuscita a  fuggire gettandosi dalla finestra del terzo piano.

La donna di nome Kristina, aveva deciso di vendere la sua verginità a Mikhail Dnistrian, un 28enne che ha conosciuto su internet. Dopo essersi accordati sul tipo di prestazione lei ha lasciato la sua casa di Baku in Azerbaigian ed ha viaggiato quasi 2mila miglia per raggiungere Perm in Russia centrale.  

Quando è arrivata l’uomo aveva evidentemente cambiato idea ed ha addirittura chiesto alla donna che a pagare doveva essere lei, secondo quanto racconta NewsRu. Il 28enne l’ha minacciata cercato di costringerla a lavorare come prostituta. Al suo rifiuto, la donna è stata picchiata e costretta a posare per delle foto erotiche. Poi è stata violentata nell’appartamento. La giovane è riuscita a fuggire calandosi dal terzo piano con una corda (le immagini nel video che segue). La giovane è caduta di sotto e si è fratturata il femore.  Fortunatamente , l’aspirante attrice è riuscita però a liberarsi.