Germania, la Chiesa non rinuncia ai libri hard

Pubblicato il 28 Giugno 2012 14:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 17:29

BERLINO – Vite dei santi, certo, ma l’editoria cattolica ha anche qualche altro titolo. In Germania la Weltbild è una casa editrice di successo, detenuta dalla Chiesa cattolica al 100%. Con tanto di cardinali in consiglio d’amministrazione. Ebbene succede che questa casa editrice non intenda rinunciare a una fonte di reddito notevole: la letteratura hard. Insomma il sesso tira sempre, gli affari sono affari e in Germania hanno pensato che non ci fosse nulla di male.

Ed ecco che tempo fa la pia casa editrice decide di mettere in collana una serie di titoli hot. Con tanto di copertine ammiccanti. Lo scandalo è nato subito, furono proprio i cattolici più conservatori ad arricciare il naso. Tanto che inizialmente la conferenza episcopale tedesca aveva pensato di vendere la casa editrice. Passata la bufera però la Chiesa ha deciso di trasferire le partecipazioni delle diocesi in una fondazione che rimarrà sotto il controllo della Chiesa tedesca. Ma non è chiaro ancora se la Weltbild rinuncerà ai quei titoli in catalogo.