Ambasciatore Ue critica la corruzione in Ucraina: Kiev si offende

Pubblicato il 29 Febbraio 2012 10:00 | Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2012 10:53

KIEV – Le autorità ucraine continuano a parlare di lotta alla corruzione, ma senza ottenere risultati, e gli investimenti nella ex repubblica sovietica stanno diminuendo. Lo ha affermato l'ambasciatore Ue in Ucraina, Jose Manuel Pinto Teixeira, scatenando la reazione risentita di Kiev, che accusa il diplomatico di intromettersi in affari di politica interna.

La risposta del governo ucraino, arrivata con una nota ufficiale, conferma come dopo la condanna della leader dell'opposizione, Iulia Timoshenko, le relazioni tra Kiev e Bruxelles restino tese.

"Le dichiarazioni pubbliche dell'ambasciatore Ue in Ucraina, Jose Manuel Pinto Teixeira – scrive il ministero degli Esteri ucraino -, sono di mese in mese meno compatibili con ciò che i diplomatici possono permettersi secondo la prassi esistente nella comunicazione internazionale".

Kiev afferma poi che temi "che sono abitualmente discussi dai cittadini, dai politici e dagli esperti ucraini, dalle future elezioni del sindaco di Kiev alla situazione degli investimenti in Ucraina, diventano regolarmente oggetto di commenti e giudizi da parte di un uomo il cui compito ufficiale è rappresentare gli interessi diplomatici" dell'Ue.