Gb, rivista New Statesman: “Merkel? Leader tedesco più pericoloso dopo Hitler”

Pubblicato il 22 Giugno 2012 13:17 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2012 14:43

LONDRA – ”Angela Merkel e’ il leader tedesco piu’ pericoloso dopo Adolf Hitler”. Il settimanale britannico di sinistra New Statesman usa la mano pesante. Secondo la rivista, che ha dedicato la copertina alla cancelliera ritraendola nei panni di Terminator, ”l’ossessione” per l’austerita’ della Merkel sta sterminando la crescita e sta spingendo l’Europa e il mondo verso una ”nuova depressione”.

Come reagisce il governo tedesco di fronte ai paragoni che con insistenza circolano, fra il governo Merkel e il nazionalsocialismo? ”Non reagiamo in alcun modo”, e’ la risposta del secondo portavoce del governo Georg Streiter. Il portavoce si e’ espresso cosi’ alla domanda di un giornalista tedesco che ha citato in particolare la stampa greca.

“Se si vuole salvare la prosperità dell’Europa, non c’è alternativa alle politiche rivolte alla crescita”, analizza il settimanale nell’editoriale non firmato, quello che nella tradizione del giornalismo britannico esprime la linea del giornale. “E’ ora che la signora Merkel agisca di conseguenza”, scrive.    “L’insistenza della Merkel nell’auto-flagellazione, l’opposizione a ogni forma di stimolo dell’economia o di alleggerimento monetario da parte della Bce ha spinto Paesi depressi come la Grecia ancora più a fondo”, scrive Mehdi Hasan, responsabile del desk politico del News Statesman.

“L’annuncio recente che la Merkel sarebbe ora disposta a permettere l’acquisto di titoli di stato delle nazioni indebitate da parte delle istituzioni dell’eurozona è un passo troppo piccolo che viene troppo tardi”.     “Il cancelliere tedesco – conclude Hasan – nega la realtà, vittima del suo ‘austerity ueber alles’, e così facendo sta distruggendo il progetto europeo, sta impoverendo i Paesi vicini e sta rischiando una nuova depressione globale. Deve essere fermata”.