Arkady Rotenberg. Beni congelati in Italia all’amico di Putin, magnate del gas

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2014 9:19 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2014 9:58
Arkadij Rotenberg. Beni congelati in Italia all'amico di Putin, magnate del gas

Arkadij Rotenberg. Beni congelati in Italia all’amico di Putin, magnate del gas

ROMA – Arkadij Rotenberg. Beni congelati in Italia all’amico di Putin, magnate del gas. Nel braccio di ferro tra Ue e Russia per le vicende dell’Ucraina, la Guardia di Finanza ha eseguito il congelamento di beni per 30 milioni di euro – tra i quali un lussuoso albergo a Roma e alcune ville in Sardegna – posseduti in Italia da Arkady Rotenberg, amico del presidente russo Vladimir Putin e al quinto posto nella lista degli imprenditori colpiti da sanzioni dell’Unione Europea. Compagno di judo di Putin, è un magnate del settore dei gasdotti (tra i principali fornitori di Gazprom), con un patrimonio netto di 3,4 miliardi di dollari (secondo la rivista americana Forbes ), è anche uno degli uomini più ricchi della Russia. È proprietario di una magione- castello alle porte di Mosca.

Il provvedimento, eseguito dal nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza fa riferimento al regolamento  n.269 del 2014 adottato dall’Unione Europea e consiste in “misure per prevenire, contrastare e reprimere il finanziamento del terrorismo e l’attività di Paesi che minacciano la pace e la sicurezza internazionale”. Tra i beni congelati in Italia a Rotenberg (con effetto retroattivo dal 30 luglio scorso) vi sono il Berg Luxury Hotel, albergo a quattro stelle nel centro di Roma, un immobile a Tarquinia, una villa a Villasimius e due a Porto Cervo.

Il congelamento dei beni comporta il “divieto di spostare, trasferire, alterare, utilizzare o gestire i beni o di accedere ad essi in modo da modificarne il volume, l’importo, la collocazione, la proprietà, il possesso, la natura e la destinazione o di introdurre altri cambiamenti tali da consentire l’uso dei fondi in questione, compresa la gestione di portafoglio”. Arkady Rotenberg, 62 anni, allenatore professionista di arti marziali, è amico di vecchia data di Vladimir Putin ed è uno dei grandi magnati di Russia. Le sue società sono proprietarie di beni miliardari e alcune di esse si sono assicurate appalti per 7 miliardi di dollari alle recenti Olimpiadi invernali di Sochi.