Ballottaggi Francia, Le Soir: Front National nessuna regione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2015 8:45 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2015 20:24
La Francia torna alle urne per le elezioni Regionali

Marine e Marion Le Pen

PARIGI – In Francia è il giorno dei ballottaggi delle elezioni regionali tra il “fronte repubblicano” lanciato dalla maggioranza socialista per sbarrare la strada all’avanzata di Marine Le Pen e un’affluenza di gran lunga migliore di domenica scorsa. I francesi chiamati al voto sono 44,6 milioni. Seggi aperti fino alle 20. In Francia gli exit poll non si possono diffondere fino ad allora. Ma intorno alle 19 il quotidiano belga Le Soir scrive che il Front National non ha ottenuto alcuna regione. Se così fosse, un risultato importante per repubblicani e socialisti ma non del tutto inatteso.

Secondo il quotidiano belga, alla destra repubblicana di Nicolas Sarkozy andrebbero Pays de Loire, Auvergne, Est, Nord et Provenza, alla sinistra socialista di Francois Hollande e Manuel Valls tre regioni (Bretagna, Aquitania e Languedoc), mentre l’incertezza regna in Ile de France, Normandia, Borgogna e Centre -Val de Loire.

Che la mobilitazione anti-Le Pen fosse imponente lo si era visto quando, dopo un primo turno caratterizzato dall’astensionismo e dall’impennata del Front National, nei commissariati di Francia sono esplose le richieste di “procuration”, la delega amministrativa con cui gli elettori lontani da casa e impossibilitati a recarsi fisicamente al seggio autorizzano i familiari a votare al loro posto.

Negli ultimi giorni nei commissariati delle grandi città sono stati in tantissimi a mettersi in fila per chiedere la delega. A Parigi le richieste sono schizzate del 25% rispetto a domenica scorsa, raddoppiate a Marsiglia. Impennata delle “procuration” anche a Strasburgo, Lille, Lione e in tante altre città transalpine.