Barbara Spinelli lascia lista Tsipras. Se lo dice lei…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2015 12:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 12:19
Barbara Spinelli lascia lista Tsipras. Se lo dice lei...

Barbara Spinelli lascia lista Tsipras. Se lo dice lei…

ROMA – Barbara Spinelli lascia lista Tsipras. Se lo dice lei… L’ex editorialista di Repubblica Barbara Spinelli (figlia di Altero, fra gli ideatori dell’Europa unita) lascia “L’altra Europa per Tsipras” passando come indipendente nel raggruppamento rosso-verde del Parlamento europeo.

Uno strappo annunciato. Per lettera Spinelli aveva dichiarato fallita l’esperienza del progetto politico che intendeva unire le piccole formazioni a sinistra del Pd, intercettare i delusi del Pd e di Grillo insieme ai tanti che nemmeno vanno più a votare. Il progetto, secondo Spinelli, non è all’altezza del compito assunto e succube delle manovre tattiche dei partiti, ovvero Sel e Rifondazione.

Qualcuno le ha chiesto di ripensarci. E non è detto che non accada, non è la prima volta che Spinelli cambia idea. Alla vigilia del voto europeo (la lista ha ottenuto due seggi) aveva promesso di voler limitarsi a correre come candidato e lasciare il seggio a qualcun altro della lista.

Dopo aver ottenuto il seggio, invece, ha deciso di non mollarlo più, forte delle 64mila preferenze sul suo nome. Il più deluso fu Marco Fufaro di Sel che avrebbe dovuto prenderne il posto. Su Repubblica, Matteo Pucciarelli riferisce il commento polemico di Nicola Fratoianni.

Spinelli si terrà il seggio come indipendente, perché, dice lei, il progetto è stato snaturato. Mi ricordo di quando raccontò di voler tenere per sé il seggio, perché se fosse andato a Furfaro non ci sarebbe stata certezza di affidabilità per la tenuta del progetto. Così, tanto per la chiarezza. E la coerenza. (Matteo Pucciarelli, La Repubblica).