Belgio verso la legalizzazione dell’eutanasia per i minorenni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2013 11:49 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2013 11:49
Belgio verso la legalizzazione dell'eutanasia per i minorenni

Elio Di Rupo (Foto Lapresse)

BRUXELLES – Eutanasia anche per i minorenni: il Belgio potrebbe essere il primo Paese a legalizzarla. Manca solo il sì (quasi certo) del Senato.

Secondo la proposta di legge avanzata lo scorso dicembre dal Partito socialdemocratico del premier Elio Di Rupo, i medici saranno gli unici che potranno valutare se la malattia è abbastanza grave da ricorrere all’eutanasia e se il minore è sufficientemente maturo da decidere in autonomia se morire oppure no.

Le discussioni di questi sette mesi tra i membri del governo (socialisti, cristiano democratici, liberali, fiamminghi e valloni) si è incentrata sulla libertà di coscienza del minore, che non può guidare, bere alcolici, votare o sposarsi, ma potrebbe decidere se essere aiutato a morire oppure no.

Per il relatore Thierry Giet si tratta solo di “aggiornare la legge sull’eutanasia perché tenga conto di quelle situazioni drammatiche che coinvolgono i minori, a cui qualcuno deve dare una risposta”. Del resto il Belgio è stato il secondo Paese in Europa a legalizzare l’eutanasia nel 2002. Il primo fu l’Olanda. Che dal 2005 ha smesso di perseguire i casi di eutanasia su minori.