Berlusconi in Bielorussia da Lukashenko

Pubblicato il 28 Novembre 2009 14:15 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2009 14:15
Alexander Lukashenko

Alexander Lukashenko

Alla vigilia dell’incontro con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi il presidente bielorusso Alexander Lukashenko è tranquillo: «Non credo che Silvio mi chiederà garanzie» sul processo di democratizzazione del Paese.

In un’intervista al quotidiano “La Stampa” Lukashenko parla della visita del presidente del Consiglio a Minsk, la prima di un capo di governo europeo dal 1995. Il leader bielorusso, definito dalla passata amministrazione Usa «l’ultimo dittatore europeo», nell’intervista sottolinea che «in Bielorussia c’é più democrazia che in Occidente».

Anzi, afferma che «in Occidente contro i dimostranti si usano manganelli e idranti» mentre in Bielorussia ciò non avviene. «I rappresentanti della nostra opposizione dovrebbero fare uno ‘stage’ in Occidente per capire che cosa è l’ordine pubblico», aggiunge ironico.

Quindi nell’incontro con il premier Berlusconi Lukashenko parlerà «soprattutto di cooperazione economica, con riferimento agli investimenti delle imprese italiane in Bielorussia».