Berlusconi: “La Merkel si è scusata”. Portavoce tedesco: “Non è vero”

Pubblicato il 27 ottobre 2011 8:49 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2011 8:51

ROMA – Per annunciare la sua piccola vittoria diplomatica, le scuse di Angela Merkel dopo quello scambio di sorrisi con Nicolas Sarkozy nella conferenza stampa congiunta , Silvio Berlusconi si è preso una pausa dal vertice europeo e ha telefonato a Bruno Vespa durante Porta a Porta.

”La signora Merkel – ha detto il premier – è venuta da me a scusarsi per la situazione che è  stata provocata e mi ha detto in maniera esplicita che non aveva nessuna intenzione di denigrare il nostro paese. E quindi con lei i rapporti sono cordialissmi”.

Qualche minuto dopo, però, dalla Germania a mezzo Twitter è arrivata una parziale smentita. A “cinguettare” è stato Steffen Seibert, portavoce di Angela Merkel:  ”Non ci sono state scuse, perché non c’è nulla di cui scusarsi”. Il portavoce ha poi parlato di colloquio “franco e amichevole” tra i due. Disgelo, insomma, c’è stato. Sulle scuse resta qualche dubbio.

Non ci sono dubbi, invece, sul gelo tra Berlusconi e Sarkozy. Al vertice si sono sostanzialmente ignorati, spiega Berlusconi, che non c’è “stato modo”. La questione delle dimissioni di Bini Smaghi resta, per ora, senza soluzione: Berlusconi continua a chiedergli di dimettersi. Sfumata la Banca d’Italia, però, la ricollocazione di Bini Smaghi è ancora un problema senza soluzione.