Paul Golding e Jayda Fransen, condannati i leader di “Britain First”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 marzo 2018 6:11 | Ultimo aggiornamento: 9 marzo 2018 19:14
Jayda Frensen (foto Ansa)

Jayda Frensen (foto Ansa)

LONDRA – Paul Golding e Jayda Fransen, i leader di Britain First, movimento britannico di estrema destra, sono stati condannati rispettivamente a 36 e 18 settimane di carcere con l’accusa di molestie religiose aggravate a seguito di un episodio avvenuto il 5 maggio scorso nel Kent.

Golding e Fransen lo scorso maggio erano stati arrestati a seguito di un’indagine sulla distribuzione di volantini e la diffusione on line di video. Le parole e le azioni della coppia “hanno dimostrato ostilità” nei confronti dei musulmani e della fede islamica, ha sostenuto il giudice Justin Barron.

Lo scorso novembre, la Fransen è stata al centro dell’attenzione dei media internazionali quando Donald Trump aveva diffuso su Twitter tre video antii-islamici realizzati da militanti di Britain First.
Golding e Fransen, di Penge, sud-est di Londra, sono stati processati a gennaio, accusati rispettivamente di tre e quattro capi d’accusa di reato di odio.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other