Bulgaria, elezioni presidenziali. Vince il primo turno il conservatore Plenveliev

Pubblicato il 27 ottobre 2011 12:32 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2011 13:01

SOFIA, 27 OTT – Al primo turno delle elezioni presidenziali in Bulgaria, per la prima volta abbinate alle comunali, il vincitore è Rossen Plenveliev, appoggiato dal partito conservatore Gerb (Cittadini per lo sviluppo europeo della Bulgaria) al potere.

Secondo i dati definitivi annunciati oggi dalla commissione elettorale centrale, il 23 ottobre scorso Plevneliev ha raccolto il 37,55% dei consensi e andrà al ballottaggio domenica prossima con il candidato del Partito socialista bulgaro (Bsp), Ivaylo Kalfin, che ha raccolto il 27,11% dei voti.

La candidata indipendente Meglena Kuneva si è piazzata al terzo posto con il 13,1% dei voti, mentre l'estremista di destra Volen Siderov, che contava sulla fiammata di sentimenti nazionalistici e anti-rom diffusasi nelle ultime settimane in Bulgaria, ha raccolto appena il 3,4% dei consensi. L'affluenza alle urne è stata del 51,83%. Molti osservatori danno per scontata la vittoria di Plevneliev, ma secondo altri la sostanziale differenza di 10,44% tra i due potrebbe essere ricuperata da Kalfin.

Il leader del partito della minoranza turca (Dps) Ahmed Dogan, infatti, ha già annunciato il suo appoggio al candidato socialista. Dps raccoglie di solito tra il 6 e il 7% dei voti. Non pochi di coloro che hanno votato per la Kuneva, inoltre, potrebbero dare il proprio consenso questa volta a Kalfin, secondo gli analisti.

Anche alle amministrative Gerb risulta in testa ottenendo la maggioranza nei consigli municipali di 20 capoluoghi su 27 in tutto. Il sindaco della capitale Sofia, Jordanka Fandakova (Gerb), e' stata rieletta per un secondo mandato con il 52% dei voti.