Carla Bruni cambia idea: “Se Sarkozy perde farà ancora politica”

Pubblicato il 25 Aprile 2012 15:59 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2012 16:15

PARIGI, 25 APR – Non e' vero che ritornera' a fare l'avvocato e che chiudera' con la politica: in caso di sconfitta al secondo turno dell'elezione presidenziale, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, continuera' a giocare un ruolo per l'Ump, il suo partito, in vista delle politiche di giugno. Inoltre starebbe gia' pensando alle elezioni presidenziali del 2017. Lo avrebbe fatto intendere, secondo il settimanale le Nouvel Observateur, la premiere dame Carla Bruni.

Per il giornale la Bruni e' convinta che suo marito non abbia ''alcuna intenzione di mettere fine alla sua carriera politica''. In caso di sconfitta al ballottaggio del 6 maggio, secondo i suoi collaboratori, potrebbe anche pensare di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali, nel 2017.

I sondaggi danno come favorito al secondo turno il candidato socialista, Francois Hollande, con il 56% dei voti contro il 46% per Sarkozy.

Il mese scorso in un intervista a margine di un suo mini concerto sul canale tv France 5, Carla aveva invece sostenuto che se il marito perdesse ''per errore'' la prossima elezione ritornerebbe a fare l'avvocato. Lo stesso Sarkozy sulla radio Rmc aveva affermato di voler lasciare la politica in caso di sconfitta: ''Se i francesi non dovessero darmi fiducia, dovrei continuare con la vita politica? La risposta e' no''.

''Non fara' piu' politica e mi sembra abbastanza logico: cosa volete che faccia dopo essere stato presidente della Repubblica? – aveva detto la premiere dame – Di certo non ritornera' a fare il ministro. Credo che ritornera' forse al suo vecchio lavoro di avvocato''.