Carla Bruni, il figlio Aurélien si dichiara no euro e sovranista. Ma non ha ancora l’età per votare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 maggio 2019 13:10 | Ultimo aggiornamento: 10 maggio 2019 13:10
Carla Bruni, il figlio Aurélien si dichiara no euro e sovranista. Ma non ha ancora l'età per votare

Carla Bruni, il figlio Aurélien si dichiara no euro e sovranista. Ma non ha ancora l’età per votare

ROMA – Fuori la Francia dall’Unione europea: sorpresa a Parigi per le posizioni di Aurélien Enthoven, il figlio di Carla Bruni-Sarkozy avuto dall’ex compagno, il filosofo francese Raphael Enthoven, che si schiera apertamente per l’Upr, il partito di Francois Asselineau in lotta per la cosiddetta Frexit.

Intervistato da Le Parisien, il ragazzo che a giugno compirà 18 anni – non in tempo, dunque, per votare alle elezioni Ue del 26 maggio – dice di aver aderito al piccolo partito sovranista nell’ottobre 2017. Dopo le presidenziali del 2017, dice di aver “preso coscienza” che i programmi dei candidati sono “inapplicabili nel quadro dei trattati europei”.

L’anno scorso il ragazzo, molto attivo sui social, aveva rimediato centinaia di insulti per un post anti-razzista guadagnandosi l’ammirazione orgogliosa della famosa madre. Oggi si sposta su lidi decisamente più destrorsi.

“Avevo una cattiva immagine dell’Upr, quella di un partito piuttosto cospirazionista”. Ma poi “ho finito col dirmi che forse (Francois Asselineau) aveva ragione, sono diventato sempre più euroscettico”.

Quindi la volontà di impegnarsi in modo duraturo “per la sovranità e la lotta contro l’oscurantismo”. A Nicolas Sarkozy, l’ex presidente attuale marito di Carla Bruni dopo la rottura con Enthowen, Aurélien ha regalato una cravatta dell’Upr. Che la sua famiglia non condivida le sue posizioni, lui se ne “infischia completamente”. “Le mie idee – dichiara – sono indipendenti”.

Dice anche di avere “dibattiti costruttivi” con il papà filosofo Raphael. Quanto alla mamma,” era un po’ stupita ma se ne infischia”. E Sarkozy ha avuto “la stessa reazione di mamma”. (fonte Ansa)